Si chiude con un grande successo la quinta edizione della Casa al mare di Babbo Natale

nello

L’Epifania ha appena chiuso il periodo natalizio ed è già tempo di bilanci a Rapallo. E si tratta di bilanci positivi, che hanno visto la città diventare una vera e propria “Città del Natale dei Bambini”, teatro ideale per giochi di luce e per l’inedito videomapping del Castello parlante, oltre che per eventi prestigiosi, come quelli che hanno allietato la serata di Capodanno.

Protagonista, anche quest’anno, è stata la Casa al Mare di Babbo Natale. Il magico cuore pulsante di “Rapallo Xmas for Kids”, per quasi quaranta giorni, dal 30 novembre 2019 al 6 gennaio 2020, ha attirato ed accolto trentasettemila visitatori: un numero che dimostra l’affetto del pubblico per questa iniziativa e l’apprezzamento per la realizzazione artigianale, l’originalità e la cura di ogni dettaglio, che sono la particolarità che rende la Casa al Mare di Babbo Natale di Rapallo un’installazione unica nel suo genere. E’ piaciuto molto anche il tema del Regno Animale, con la rappresentazione di creature di ogni razza, che hanno regalato meraviglia al pubblico che ha visitato ordinatamente le sale della villa, con l’assistenza delle guide della Casa di Babbo Natale e dei ragazzi dell’Istituto Caboto.

Grande successo hanno riscosso le attività ludiche ed in particolar modo i laboratori, offerti dalle locali associazioni di categoria; tra questi sono stati molto graditi i laboratori di cucina a cura di Rocco Costanzo e Claudio Fortuna della CCREA, accademia culturale di professionisti del food, nata a Rapallo per custodire ed insegnare la tradizione enogastronomica ligure.

Altro punto di attrazione per le famiglie è stato il giardino di Villa Devoto, vero e proprio “quartier generale” dei Volontari del Soccorso Sant’Anna, con il loro punto ristoro “Le Goloserie di Babbo Natale”: nei week end sono state organizzati anche eventi gastronomici a tema, che hanno offerto di volta in volta, cioccolata calda, caldarroste e frittelle, raccogliendo offerte che saranno impiegate a sostegno di progetti a carattere sociale legati al territorio. Anche le Associazioni Ascom, Civ e Cor, hanno contribuito a devolvere una cifra in beneficienza alla Guardia Medica Pediatrica della Croce Bianca Rapallese, aggiudicandosi i personaggi e le decorazioni protagonisti delle scorse edizioni ed ospitandoli nelle vetrine degli esercizi aderenti, portando, inoltre, per la prima volta il magico mondo della Casa al mare di Babbo Natale nelle strade e nella vita cittadina.

Si è avuta quindi una sicura conferma su tutti i fronti del gradimento che la Casa al mare di Babbo Natale continua a riscuotere dopo cinque anni dalla sua nascita. Il suo successo dimostra come la qualità della proposta e la accurata promozione dell’evento abbiano ottenuto in pochi anni il risultato di una notorietà che ha valicato i confini locali, attirando da tutta Italia un pubblico di famiglie che hanno eletto Rapallo come una delle mete preferite per il Natale, piacevole alternativa alle vacanze sulla neve: una scommessa di destagionalizzazione dell’offerta turistica pienamente vinta grazie alla sinergia tra enti, associazioni e tessuto commerciale, con impegno, calore ed entusiasmo.