Su il sipario sul Presepe di Borzoli, fra tradizione contadina e creatività


Una perfetta riproduzione dell’ambiente agreste ligure, realizzato da mani abili e pazienti, utilizzando materiali tipici e naturali, con un’attenzione speciale alla tradizione locale. E’ questo il segreto e il fascino del Presepe realizzato dal Comitato di Borzoli, che anche negli anni scorsi ha attirato centinaia di visitatori. Tradizione di sempre ma nuova location per il Presepe che quest’anno è stato realizzato al numero civico 23 di Piazza Del Pozzo e che verrà inaugurato domani 8 dicembre, alle ore 15.00. A far da colonna sonora all’evento sarà il coro dell’Istituto Comprensivo Rapallo – Zoagli, che proporrà una carrellata di canti natalizi.

Muretti a secco realizzati con pietra locale, casette con i tetti in ardesia, un florilegio di piante, frutti e verdure in miniatura, per riprodurre l’universo agreste dell’entroterra, popolato da centinaia di personaggi: sono tantissimi i particolari che si potranno ammirare sino al 6 gennaio, in questo piccolo mondo che attende la Natività.

Da non perdere, nella grotta appartata, la rappresentazione di un’insolita Natività: “Abbiamo scelto qualcosa di alternativo, in contrapposizione al resto del Presepe, che punta invece sulla tradizione – spiegano gli organizzatori –  per la Madonna e Giuseppe abbiamo usato dei bicchieri di plastica, per incuriosire i più piccoli”.

Il Presepe resterà aperto al pubblico sino al 6 gennaio, con il seguente orario:

  • Giorni feriali:  dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19.30
  • Sabato, domenica e festivi: orario continuato dalle 10 alle 19.30

L’ingresso è libero, le offerte raccolte saranno destinate all’Istituto Comprensivo Rapallo – Zoagli così come i proventi della lotteria “Una cena per la scuola” Patrocinata dal Comune di Rapallo e organizzata dai Comitati Genitori degli Istituti Comprensivi “Rapallo” e “Rapallo Zoagli”.